Istruttori

Ocean Training School,

per accompagnarvi in questa esperienza formativa, si è affidata: oltre che a due Istruttori di vela, soprattutto a due esperti velisti e navigatori.

Con loro nulla viene lasciato al caso, richiedono il massimo da ognuno di voi, per farvi progredire e raggiungere gli obiettivi tanto desiderati, nel massimo della sicurezza.

Giulia

Navigo dall'età di 5 anni e ho iniziato la vela a 13.
diplomata istruttrice di 1 livello nel '98, e riconosciuta esperta velista nel 2010, titolare di scuola nautica dal 1999 fino al 2018, iscritta tra la gente di mare nel 1995.

Oggi mi dedico alla navigazione d'altura ed oceanica e regate con formula " per due". Grande velista, esperta navigatrice, anche in solitaria.

Il nostro parere:
Vincitrice di tante regate importanti, fine stratega e profonda conoscitrice del rigging e della messa a punto in generale.
La vela per lei non ha segreti, se volete far rendere al massimo la vs. barca lei è la persona giusta!
In barca con lei nulla viene lasciato al caso, donna di polso, determinata, chiede sempre il massimo da chi decide di imbarcarsi con lei.

Rocco

Classe 71, Istruttore FIV Altura Y&M, docente per i nuovi Allievi Istruttori Vela per lo CSEN, sono responsabile ed Itruttore c/o la Scuola Federale FIV Invelaconoi asd, gestisco un Charter in Adriatico. Molto esigente e determinato. 

Il nostro parere:

Da anni, una professione. Istruttore Altura Y&M FIV, gestisce scuola vela, organizza traversate notturne e corsi di vela altura ed oceano, mettendo alla prova gli allievi in simulazioni e prove tecniche a sorpresa, per far abituare l'allievo a gestire le situazione in condizioni di forte criticità.
In barca esige il massimo dell'attenzione e dell'impegno.
Il suo linguaggio è diretto, senza giri di parole.
Ha prestato servizio nel Battaglione San Marco ed è abituato a lavorare spingendosi fino al limite, alzare l'asticella, raggiungendo nuovi traguardi, mettendo sempre la sicurezza al primo posto.
Ordine e disciplina sono le parole d'ordine.

 

Programma

 

 

 

 

 

 

 

La traversata Palma di Maiorca/Canarie si svolgerà come sempre nel mese di Novembre 2020.

Partenza tra il 7/8 di Novembre 2020

Durata: 10/12gg. ca. 1200nm

Imbarchi: Palma de Maiorca, oppure Gibilterra

Palma De Maiorca/ Gibilterra: 500 nm 4 gg

Gibilterra/Canarie: ca 700 nm 5/6 gg

Specifichiamo sin da subito che non si tratta di un trasferimento, ma di un corso di

Vela di Altura Oceanica a tutti gli effetti!

Obiettivi: rendere i partecipanti autonomi nel programmare ed affrontare una navigazione d'altura e saper gestire: barca ed equipaggio, anche in condizioni di criticità.

Le basi nautiche di partenza sono 2, Palma di Maiorca o Gibilterra, dove ci si imbarcherà su imbarcazioni di 46'/48'/50', in base alle persone iscritte (min 4 allievi).

  • Sistemati nelle cabine, un primo briefing (abituatevi, ve ne saranno diversi ogni giorno) daranno modo di conoscersi, capire i gusti e approntare la lista per la cambusa, acquisto e sistemazione della stessa. 

  • A seguire controllo e conoscenza dell'imbarcazione (manovre fisse, correnti, vele, prese a mare, elettronica, motore, livelli ecc ecc) valutazione meteo, pianificazione rotta, controllo attrezzature tecniche personali, sicurezza a bordo, turnazione al comando, emergenze a bordo, procedure di abbandono imbarcazione.

In questa fase non c'è nessuna fretta, i dettagli fanno la differenza sulla buona riuscita della navigazione, quindi tutte le operazioni del pre-partenza, verranno svolte con le dovute tempistiche.

Soprattutto in Oceano, non vi sono taverne...

 

 

 

Turnazioni/Ruoli a bordo: 

si seguiranno dei turni al comando al timone e di assistenza ben precisi, in coppie ci sarà uno al timone, uno in stand-by, gli altri in off, allo scadere del proprio turno il timoniere andrà in stand-by, e l'uomo in stand-by andrà in off, salirà al timone chi era in off e così via. 

Lo smontante dedicherà 5 min per la compilazione del diario di bordo, dove andrà a segnare: punto nave, ciò che è accaduto durante il turno, stato del mare, forza del vento, i valori degli strumenti di bordo, varie ed eventuali.

A TURNO CHI NON E' IMPEGNATO AL COMANDO, PROVVEDERA' ALLA SISTEMAZIONE/CONTROLLO BARCA, PULIZIA PIATTI, PREPARAZIONE PASTI. 

Si farà in modo tale che gli occupanti della stessa camera, abbiano turni di comando diverso, così da poter utilizzare la cabina, a turno, per il riposo e la privacy, per la maggior parte del tempo. 

Oltre le Colonne d'Ercole.

Divisi in team, sempre supervisionati dagli istruttori, si molleranno gli ormeggi dai moli del Marina di Palma di Maiorca, con rotta sullo Stretto di Gibilterra, dove, prima dell'attraversamento, effettueremo una sosta, per imbarcare chi deciderà di salire a bordo da qui, per controlli/rifornimenti/manutenzione e per conoscere il territorio e le particolarità di Gibilterra.

Si susseguiranno i briefing, valutate le tabelle di maree, appena le condizioni meteo lo permetteranno, sperando in un favorevole "Levanter" questo vento si attiva con una certa regolarità all’interno dello stretto di Gibilterra, dove spesso per l’effetto dell’incanalamento, tra Ceuta e Tarifa, riesce a rafforzarsi sensibilmente, spirando anche in modo intenso e burrascoso verso l’Atlantico, con raffiche ad oltre 30/40 kn, si attraverserà lo stretto, districandosi tra le tante maxi navi e pescherecci, che navigano e affollano quel tratto di mare, per tuffarsi in Oceano Atlantico.

Navigheremo a largo delle coste marocchine 60/80 nm, per evitare le innumerevoli reti da pesca che i pescatori marocchini stendono in Oceano, spesso non segnalate...

La navigazione in Atlantico si farà ancora più attenta e rigorosa. Dallo stretto di Gibilterra alle Canarie (Puerto Pasito Blanco) ca. 700 nm di navigazione 550 alla prima isola delle Canarie La Graciosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In tanti hanno sentito parlare delle onde lunghe dell' oceano e dei loro effetti sul nostro stato di salute che potrebbe manifestarsi con il famoso mal di mare (in linguaggio medico naupatia) al quale nessuno è immune, ma con una corretta alimentazione, potremo diminuirne gli effetti di disagio, che cmq sia, andranno a sparire durante la navigazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Durante tutta la navigazione, i vari team saranno seguiti e coadiuvati dagli istruttori, i quali, vi porteranno ad affinare le tecniche di navigazione di altura: turnazione, gestione del sonno, carteggio, utilizzo degli strumenti elettronici di bordo, gestione delle risorse a bordo, tra le quali la cambusa, acqua e carburante, seguiranno simulazioni e verifiche.

 

 

 

 

 

 

Non sarà una crociera vacanza, anche se avremo modo di approfittare delle soste tecniche per visitare luoghi unici, ma un vero banco di prova e di approfondimento della navigazione d'altura oceanica.

Rientro in aereo.

N.B. Il programma potrà subire variazioni ad insindacabile scelta degli Istruttori per motivi tecnici o meteorologici.

#programmanavigazione #oceantrainingschool #navigazioneoceanica #oceano #corsonavigazione #corsonavigazioneoceanica  #palmademaiorca #canarie #traversatapalmademaiorcacanarie #oceano #corsoaltura #velalatura #esperienzaformativa #skipper #formazioneskipper #navigazione #2020 #oceantrainingschool2020 #determinazione #progredire #vogliadimigliorarsi #mare #vela #invelaonoi #welcomeonboard #oltre

 
 

Dettagli

A chi si rivolge il corso?

Sicuramente a chi ha già un'esperienza di base di navigazione, che abbia conoscenze almeno della patente nautica! Non conoscere le luci di via basilari, o il regolamento per prevenire gli abbordi in mare NIPAM/COLRegs, non potranno che mettere in pericolo tutta la navigazione, barca ed equipaggio. Che abbia un buon spirito di adattamento, motivato, e pronto a mettersi in discussione e acollaborare in tutti i ruoli durante tutto il periodo di navigazione. Sia chiaro: a bordo si collabora, nessuno serve nessuno!

Iscrizione:

i partecipanti, se non lo sono già, verranno tesserati alla FIV (assicurazione) sarà necessario un certificato medico NON AGONISTICO,  va bene anche quello già utilizzato per palestre/piscine o altra attività sportiva. E' facile intuire che non è possibile la partecipazione a persone che già abbiano avuto patologie cardiache o similari, la distanza dalla costa non ci darebbe la possibilità di intervenire nell'immediato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa portare con sè:

Capi di abbigliamento tecnici e di buona qualità saranno indispensabili!

A seguire un piccolo elenco delle cose indispensabili.

Poi avremo modo di perfezionare il bagaglio prima della partenza.

Nella foto sotto, è evidente che le temperature non sono proprio estive, quindi coprirsi bene è fondamentale per il proprio benessere e per garantire la copertura dei turni anche in condizioni difficili.

 

 

 

 

 

 

Quindi vi chiediamo: 

  • Giubbotto Autogonfiabile, se avete il vs portatelo*

  • Ombellicale

  • PLB Personal Locator Beacon, piccolo e leggerissimo meno di € 300 

  • Coltello velista

  • Cerata completa di qualità, non presenatatevi con K-Way e similari!

  • Luce frontale

  • Scarpe e stivali da barca

  • Guanti

  • Cappello

  • Intimo tecnico termico

  • Farmaci personali

  • Abbigliamento a strati 

  • Set asciugamani

  • Documenti/Passaporto

  • Libri o musica per impegnare i momenti di pausa.

  • Parlando con velisti, siamo sicuri sia superfluo: niente trolley a bordo.

* se non avete il vs. giubbotto autogonfiabile ve lo forniremo noi,
Importante! Se porterete il vs giubbotto autogonfiabile (Alitalia 1 giubbotto con 2 bombolette, Ryanair 1 giubbotto e 4 bambolette) per sicurezza smontate la bomboletta di Co2.

 

 

 

 

 

La barca sarà predisposta con tutte le dotazioni di sicurezza per la navigazione senza alcun limite e quindi anche EPIRB. Ma siamo sicuri, che se state intraprendendo la scelta di una navigazione oceanica, una volta rientrati, avrete ben presto la voglia di fare delle navigazioni più lunghe, quindi un apparato PLB vostro, personale, è una scelta saggia, che vi seguirà, indipendentemente dalla barca sulla quale navigherete (difficilmente le barche in Mediterraneo hanno in dotazione l'EPIRB quindi averne uno personale, oltretutto piccolo, leggero, non pùò che fare di voi dei navigatori coscienziosi. 

Meteo:

 

 

 

Una nota particolare sulle condizioni meteo: è probabile trovare fronti temporaleschi e vento, le temperature si potrebbero aggiare intorno ai 8/10°. Nel 2019 in partenza da Gibilterra alle 04:30 c'erano 6°, quindi importante abbigliamento tecnico termico.

La foto qui sotto è della traversata del 2019 in Oceano Atlantico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palma di Maiorca:

a Novembre le temperature si aggirano tra i 15° e i 21° con molta probabilità di pioggia, il vento come sapete abbassa la percezione della temperatura e quindi un abbigliamento adeguato è necessario, soprattutto per i turni notturni.

Gibilterra:

anche qui le temperature sono simili a quelle di Palma di Maiorca, con più probabilità di pioggia.

Oceano Atlantico:

qui le temperature man mano si andrà verso sud tenderanno ad aumentare di qualche grado alle Canarie novembre è caratterizzato da temp. che vanno dai 17° ai 24°, ma in pieno oceano sono più basse.

Quindi sarà come una navigazione con le nostre temperature primaverili, non devono mancare capi più pesanti in caso di perturbazione impegnativa.

Fronte in arrivo in Atlantico

Documenti:

 

 

 

 

 

In realtà basterebbe la classica carta di identità, ma dovendo costeggiare il Marocco, è obbligatorio il passaporto in corso di validità.

Voli per l'imbarco ed il rientro:

la base nautica è Palma di Maiorca, quindi se sarete idonei a prendere parte a questo corso, prenotate il volo. I costi, si aggirano sotto le € 100, con il dovuto anticipo, intorno € 50/60. In merito al rientro, in realtà la durata del viaggio, se fosse tutta una tirata non andrebbe oltre 7/8 gg per coprire le 1200nm, ma con le soste, e perchè no, qualche giorno da trascorrere alle Canarie, prima di tornare al lavoro e nella nebbia dell'inverno, si arriverà ai 10/12gg.

 

 

 

 

 

 

Quindi per il rientro dalle Canarie in Italia, vi consigliamo di non farlo immediatamente, ma di attendere l'arrivo alle Canarie. Navigare per tante miglia, con la scadenza del biglietto aereo già acquistato porta solo nervosismo e stress, costi sui € 120/150

Pacchetto/Costi corso:

compreso: barca 46'/48'/50', 2 istruttori, corso/lezioni, sistemazione in cabina doppia, da condividere con altro corsista.

extra: cambusa, porti, voli a/r, carburante, lenzuola/federe/coperte, asciugamano doccia, tesseramento fiv (escluso per chi ne è già in possesso)

Ti chiederai: il costo di questo corso? Certo, pensiamo che scrivere una cifra possa dire nulla. Preferiamo capire chi sarà l'eventuale iscritto, spiegare le varie tappe,  e valutare le competenze dell'interessato. Vogliamo far capire il valore di questo progetto e condividerlo con chi realmente può entrare a far parte della Crew Ocean Training School

Se ti senti pronto ad affrontare questa sfida contattaci per candidarti, i posti sono limitati!

 

SONO APERTE LE SELEZIONI ALL' EDIZIONE 2020

Per maggiori info contattateci. oceantraingschool@gmail.com

Prenotazioni:

compilando il form contatti, che si aprirà cliccando sul menù alla voce contatti, ti invieremo tutte le info inerenti il corso e per procedere alla candidatura. 

#programmanavigazione #oceantrainingschool #navigazioneoceanica #sicurezzanavigazione #corsonavigazioneoceanica  #palmademaiorca #canarie #traversatapalmademaiorcacanarie #oceano #corsovela #corsovelaaltura #esperienzaformativa #vela #saliabordo #welcomeonboard

ARRIVO ALLE CANARIE

 

Gallery

We Are

Ocean Training School

  • Invelaconoi asd
  • Ocean Training School
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Email us for more information: oceantrainingschool@gmail.com

Ocean Training School fa parte della sez Altura/Oceano di Invelaconoi asd

C.F. 93003050668 P.I. 01355500669

© 2023 by Lee & Tom. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now